Archifood è il sintetico ed efficace brand 
di Quid Edizioni che coniuga architettura, 
design, cultura del cibo e tutto il variegato mondo che ruota attorno a quest’ultimo. 


L’incontro magico e complesso che avviene tra uno chef, magari proprietario del locale, e un architetto al quale viene affidato il compito di realizzare il sogno dello chef stesso, e cioè il suo ristorante, è una delle storie che Archifood si propone di raccontare. 


E poi tanti designer, libri e mostre collegati all’enogastronomia, itinerari archi-golosi in Italia e all’estero, fotografie e illustrazioni per veri gourmet dell’estetica! Archifood nasce da una idea creativa di Arianna Mariani. 



Michele Ferri pittore / illustratore / scultore Nato a Fano (Pesaro) nel 1963, ha seguito una formazione artistica e musicale diplomandosi presso la Scuola d’Arte “F. Mengaroni” di Pesaro, il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro e l’I.S.I.A. di Urbino. Nel 1988 abbandona l’at- tività di musicista per dedicarsi alla pittura e al disegno. Grazie ad una borsa di studio europea nel 1993 si stabilisce a Parigi per uno stage presso lo studio grafico ”Polymago”. Nel 1994 esce il suo primo libro “Simon et le géant” per le edizioni Albin Michel Jeunesse di Parigi. Il successo del libro “Paroles d’espoir” (Albin Michel 1995) lo ha fatto conoscere ed apprezzare dal grande pubblico francese. Seguiranno per lo stesso editore “Le Prophète” (1996) di K. Gibran, tradotto in Germania, Svezia e Corea, “Paroles des poètes d’aujourd’hui” (1997), “Paroles à guerir” (1999), “Feuilles d’herbe” (2001) un’antologia di poesie tratte dal capolavoro di W. Whitman e ”Paroles de paix “ (2003) con testi scelti dallo scrittore Bernard Clavel. Ha collaborato con le Edizioni San Paolo di Milano illustrando la collana “Salmi per voce di bambino” in cui i testi biblici sono stati reinterpretati dalla scrittrice Giusi Quarenghi, e il libro “Gattilene”, una raccolta di poesie e nonsense per bambini di Paolo De Benedetti. Inoltre per Orecchio Acerbo di Roma ha illustrato “Il Cacciatore” di Nino De Vita, scelto dalla rivista LIBER come uno dei migliori libri illustrati del 2006 , e “Il Narratore” di Saki da cui è stato tratto recentemente uno spettacolo realizzato con il Teatro dell’Orsa. Le sue immagini hanno accompagnato ancora le poesie di Paolo De Benedetti per MC Editore raccolte nel volume “Gatti in cielo”. Ultima sua opera come autore e illustratore è “Le Nuage Immobile” per le Edizioni Sarbacane di Parigi scelto come testo di narrativa per le scuole secondarie francesi. Nel 2010 illustra “Io ti domando” per l’edito- re Rizzoli, una nuova versione dell’Antico Testamento ad opera di Giusi Quarenghi. Ha collaborato con la stampa francese e italiana, con diverse agenzie di comunicazione grafica di Parigi e realizzato per varie stagioni i manifesti per il teatro “J. Vilar” di Suresnes (Parigi). Nel 2003 torna in Italia per dedicarsi anche all’attività pittorica, da sempre parallela a quella di illustratore, e all’insegnamento. Nel 2003 e nel 2007 è stato scelto per rappresentare l’Italia alla Biennale Internazionale di Bratislava. Nel 2010 è stato selezionato come miglior illustratore da IBBY Italia. Le sue opere sono state esposte in diverse mostre personali e collettive a Parigi, Nantes, Montreuil, Francoforte, Bruxelles, Tokyo, Lisbona, Milano, Roma, Bologna, Torino, Pordenone,Venezia, Vicenza, Padova, Reggio Emilia, Pesaro, Ber- gamo, Sàrmede. Ha insegnato “Illustrazione 2” e “Iconografia” presso l’I.S.I.A. di Urbino oltre a tenere workshop di illustrazione presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, l’Isia di Urbino e di Firenze e varie istituzioni pubbliche. Dal 2011 risiede a Reggio Emilia.

Su