Archifood è il sintetico ed efficace brand 
di Quid Edizioni che coniuga architettura, 
design, cultura del cibo e tutto il variegato mondo che ruota attorno a quest’ultimo. 


L’incontro magico e complesso che avviene tra uno chef, magari proprietario del locale, e un architetto al quale viene affidato il compito di realizzare il sogno dello chef stesso, e cioè il suo ristorante, è una delle storie che Archifood si propone di raccontare. 


E poi tanti designer, libri e mostre collegati all’enogastronomia, itinerari archi-golosi in Italia e all’estero, fotografie e illustrazioni per veri gourmet dell’estetica! Archifood nasce da una idea creativa di Arianna Mariani. 

Gusella Lucia - Mise en place

 

Mise en place


Testo di Giacomo Vitali
Foto di Margherita Cenni

L’incanto di un’eleganza ritrovata, risplende nelle raffinate scenografie d’arte di Lucia Gusella, titolare dell’atelier La Polena di Riccione, sito in via dei Mille, 3B. E, non a caso abbiamo utilizzato il termine “in-canto” memori del celeberrimo verso dantesco: “fossimo presi per incantamento” e, come Dante, restiamo attratti dalle suggestive atmosfere che, sognanti “mise en place”, ci prospettano nella seducente vestizione della tavola. Frutto dell’abilità manuale e dell’ingegno creativo della titolare, queste creazioni, realizzate a mano nel rispettivo negozio/laboratorio, con estremo savoir-faire e grande passione, rappresentano pezzi unici e originali, produzioni che spaziando dall’oggettistica, al tessile, all’illuminazione, approdano a tecniche di lavorazione più svariate. “Inventare, rivisitare o rielaborare sono la mia vera passione, trasversale a qualsiasi tipo di arte”, così Lucia dice del suo mestiere informandoci che, tra l’altro, realizza «personalmente, anche a domicilio, decorazioni, personalizzazioni di oggetti, elementi strutturali e consulenza per ambientazioni, tutti in un ricercatissimo su misura». Per la realizzazione di tali pregiati manufatti, vengono impegnate svariate tecniche d’arte e di lavorazione: il découpage, dal sapore vagamente retró ed avvolgente, lo shabby chic per donare un aspetto vissuto agli oggetti, la foglia oro per impreziosire e dare nuova luce, il craquelé per un effetto antico e screpolato. E, se la drammaturgia della “luce scolpisce gli ambienti, li trasforma e li ricrea” ex-novo, rendendoli sfavillanti, i gioielli di Lucia (cristalli, opali, conchiglie, tridacne, nautilus, madreperle, stoffe, sete, oro e argenti) impreziosiscono la tavola, riflettendo una magia d’altri tempi. «Superfici ricercate e calde da toccare o accarezzare con lo sguardo, semplici o un poco ruvide» che sembravano dimenticate, ora, grazie a La Polena rinascono e ridonano emozioni, testimoniando lo charme e l’incantevole ricercatezza di questa mirabile maniera, di fare arte.

Su