Archifood è il sintetico ed efficace brand 
di Quid Edizioni che coniuga architettura, 
design, cultura del cibo e tutto il variegato mondo che ruota attorno a quest’ultimo. 


L’incontro magico e complesso che avviene tra uno chef, magari proprietario del locale, e un architetto al quale viene affidato il compito di realizzare il sogno dello chef stesso, e cioè il suo ristorante, è una delle storie che Archifood si propone di raccontare. 


E poi tanti designer, libri e mostre collegati all’enogastronomia, itinerari archi-golosi in Italia e all’estero, fotografie e illustrazioni per veri gourmet dell’estetica! Archifood nasce da una idea creativa di Arianna Mariani. 

Nonis Fabrizio - La riscoperta del fuoco

 

La riscoperta del fuoco


Testo di Maria Chiara Ballerini
Foto di Cristiano Bulegato

Claude Lévi-Strauss viaggiava attraverso il tempo e le culture alla ricerca di principi strutturali universali dei comportamenti umani, in cui rintracciava comuni matrici originarie. Nel volume della serie Mythologiques, incentrato sui miti legati alla scoperta e all’addomesticamento del fuoco, l’antropologo individua nel fuoco un elemento di mediazione fra uomo e natura e assegna alla “cucina” intesa come trasformazione del cibo un ruolo fondamentale nel processo di civilizzazione dell’umanità, fino a stabilire un’equazione fra “cotto” e “socializzato”. L’opera culturale dell’uomo nei secoli è andata ben oltre la semplice cottura del cibo, fino a giungere alla sua totale adulterazione. Tra i diversi metodi di trasformazione degli alimenti, la cottura a legna è quella rimasta pressoché invariata fin dall’epoca primitiva. I cibi arrostiti, esposti direttamente alla brace, hanno una relazione immediata con il fuoco e la facoltà di rinsaldare il legame originario tra uomo e cosmo, riportare armonia tra natura e cultura, confermare quella equazione tra cottura e socializzazione. Il volume Gusto acceso - I segreti della cottura a legna prende spunto da questa relazione ancestrale con l’elemento fuoco, interpretando la cucina “a fiamma viva” in modo approfondito, elegante e originale. Edito da Palazzetti, azienda leader nel campo del riscaldamento domestico a legna e nella produzione di caminetti e barbecue, in collaborazione con la casa editrice Terra Ferma, importante punto di riferimento culturale nel settore enogastronomico triveneto, il libro rappresenta un progetto editoriale inconsueto, distinguendosi dalle opere di settore fin dall’aspetto grafico, che ne rispecchia la filosofia innovativa. Il formato agile e moderno, quasi un carré, la carta semilucida, la copertina semirigida con alette, il carattere ricercato, gli scatti d’autore, collocano il libro nella corrente delle pubblicazioni di tendenza dedicate all’alta cucina.
Il libro si apre su una sfavillante fotografia di una catasta di legna ardente, immagine che esprime tutto il fascino atavico e simbolico della “fiamma”, evocatrice di intimità, calore, luce. Dopo brevi ma avvincenti cenni su origini e storia nei diversi paesi del mondo della cottura a legna, il volume si fa utile vademecum passando in rassegna le migliori strutture, i combustibili ideali, gli accessori, le indicazioni per padroneggiare al meglio le tecniche di accensione e di cottura, dalla graticola alla pietra ollare, e fornendo suggerimenti specifici di scelta e preparazione per ogni tipo di alimento. La parte centrale, posto d’onore, è riservata al ricettario curato da Andrea Tarini, uno degli chef del pluristellato “Ristorante Uliassi”, e da Fabrizio Nonis, macellaio gastronomo noto per le collaborazioni con Gambero Rosso Channel e Alice TV. Le proposte creative e gourmet ispirate alla genuinità delle materie prime, al gusto per il cibo e alle tendenze della cucina contemporanea dagli antipasti ai dessert, rappresentano la riscoperta di cibi classici in una nuova veste interpretativa; complete di abbinamento al giusto vino, portano alla scoperta dei segreti del buon mangiare e del buon bere ed elevano il barbecue ad arte gastronomica. Gli chef non si limitano a proporre ricette, ma elaborano interi menù tematici per sfruttare al massimo il ventaglio di possibilità offerto dal barbecue, come il cocktail party, la festa dei bambini, il vegetarian day, il brunch domenicale, la grigliata classica, l’american BBQ, la cena romantica e altre occasioni, a dimostrazione che la cottura a legna si presta a un ventaglio di preparazioni ben più esteso e raffinato di quanto non si pensi.
Conclude il volume un’appendice dedicata a marinature, spezie ed erbe aromatiche, essenziali per un’eccellente riuscita della cottura alla brace. Testi e fotografie, insieme istruttivi ed evocativi, realizzano una corrispondenza tra divulgazione ed estetica e mostrano come un metodo ancestrale e uno strumento antichissimo possano diventare il campo di sperimentazione di nuovi sapori, insoliti accostamenti e tecniche sofisticate. Se “una cosa diventa buona da mangiare solo quando è buona da pensare” (Lévi Strauss, Le cru et le cuit, 1964), l’immagine di un cibo gustoso, arrostito su una fiamma attorniata da commensali in un’atmosfera di affetto e convivialità, è un pensiero che ha molto a che fare con la bontà, e la bellezza del vivere. La tradizione del fuoco continua a conquistare l’animo umano.

Su