Archifood è il sintetico ed efficace brand 
di Quid Edizioni che coniuga architettura, 
design, cultura del cibo e tutto il variegato mondo che ruota attorno a quest’ultimo. 


L’incontro magico e complesso che avviene tra uno chef, magari proprietario del locale, e un architetto al quale viene affidato il compito di realizzare il sogno dello chef stesso, e cioè il suo ristorante, è una delle storie che Archifood si propone di raccontare. 


E poi tanti designer, libri e mostre collegati all’enogastronomia, itinerari archi-golosi in Italia e all’estero, fotografie e illustrazioni per veri gourmet dell’estetica! Archifood nasce da una idea creativa di Arianna Mariani. 

vignoli-enrico

Enrico Vignoli è il braccio operativo dell’Associazione Raw Magna, un’associazione culturale che si occupa di eventi e della didattica nell’ambito enogastronomico.
Postrivoro nasce da un’idea RAW Magna come progetto di narrazione collettiva più di ogni altra cosa, uno spazio dedicato all'opera, ai pensieri e alle intenzioni di giovani chef che facciano parte di importanti ristoranti europei o in procinto di aprire il loro proprio ristorante o che lo abbiano appena aperto.
Il Postrivoro da spazio a un giovane chef che sia il secondo in uno dei migliori ristoranti del mondo e a un esperto di abbinamenti dai retaggi più disparati.
Il Postrivoro crea una collaborazione con designer per un allestimento dedicato al tema della sala che ospita l'unico tavolo di cui ogni Postrivoro si nutre.
Il Postrivoro nasce dall'idea di creare Il Postrivoro sorge al tramonto del Sabato e si dissipa al tramonto della Domenica: una cena e un pranzo per un unico tavolo da 20 persone.
Il Postrivoro ha un ecosistema chiuso e autosufficiente che si prende completamente cura dei propri ospiti senza lasciar loro dubbi o scelte. Ogni cena e ogni pranzo avrà le bevande abbinate da un competente consigliere che sarà parte integrante del Postrivoro di quel weekend. Non esistono due Postrivori uguali, il Postrivoro lo fanno le persone che lo vivono e gli umori delle giornate stesse; il Postrivoro è seriale, ma non prevedibile.
ll Postrivoro è anche una vetrina che ci permette di mostrare ciò che nel contemporaneo è una delle chiavi più importanti per lo sviluppo dell'economia: la sinergia. Una sinergia che si basa su intenzioni e messaggi in comune, sulla volontà di condividere professionalità di altissimo profilo con la cieca fiducia che solo un ottimo affiatamento umano permette di conferire.
I protagonisti sono:
Yoji Tokuyoshi, chef di cucina dell'Osteria Francescana;
Enrico Caldesi, di Fenice Catering;
Michela Iorio, cura la comunicazione e le nostre prenotazioni anche grazie al suo blog www.tagliatellealragu.wordpress.com/;
Marco Bonfanti ha una meravigliosa azienda agricola in Sicilia e un enorme passione per la cucina;
Simone Ravaioli, fiduciario di Slow Food Faenza;
Gianluca Castellari, osteopata e massaggiatore sportivo, da sempre appassionato di gastronomia che fornisce il miglior supporto logistico;
Andrea Basti, videomaker cura il sito e i video;
Ilaria Lazzaroni, la art director per tutti gli allestimenti della prima edizione (2012) e tutte le stampe dei menu (anche per questo anno) che sono numerate per gli ospiti e sempre diverse.

Su